Ospedale di Putignano. Conca (M5S): Emiliano inaugura Geriatria, peccato che esista da sempre

Emiliano è incorreggibile, gli proporrò l’istituzione dell’assessorato del taglio del nastro, un vero specialista che farebbe concorrenza a Edward mani di forbici. È vero che siamo in campagna elettorale, ma spacciare l’ordinaria amministrazione per evento, inaugurando anche i traslochi dei reparti esistenti, mi pare francamente troppo. Aveva inaugurato qualche mese addietro la sala operatoria di rinforzo alla Utin del Di Venere che era già stata inaugurata da Vendola. Aveva inaugarato lo spostamento dello stesso SPDC da Triggiano a #Putignano, in ambienti meno adeguati peraltro, e ieri ha inaugurato la Geriatria che era stata accorpata alla medicina ed è stata semplicemente allocata negli ambienti della Pediatria vuoti da maggio. Hanno chiuso tre reparti al Santa Maria degli Angeli, l’hanno declassato a ospedale di Base e ora, con l’aiuto dell’alfiere Pagano, parlano di primo livello e patologie tempo dipendenti. Certo che ci vuole coraggio, prima smantellano le strutture complesse e poi allargano le suppellettili per buttare fumo negli occhi. Manco fossero i carrarmati di Mussolini…CaminVattin

COMUNICATO STAMPA

“Le bugie sulla sanità pugliese non finiscono mai. L’ultima riguarda l’ospedale Santa Maria degli Angeli di Putignano, dove ieri Emiliano ha fatto l’ennesima inaugurazione utile per la campagna elettorale. Gli proponiamo l’istituzione di un assessorato al ‘taglio del nastro’, l’unico dove realmente farebbe qualcosa”. Lo dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Mario Conca commentando la notizia dell’inaugurazione del reparto di geriatria e dell’unità Trasfusionale dell’ospedale Santa Maria degli Angeli di Putignano.
“Si continua ad illudere i pugliesi raccontando favole – incalza il pentastellato – l’ospedale di Putignano non diventerà mai più un ospedale di primo livello, checché ne vada dicendo l’onorevole Pagano, né la cardiologia potrà mai occuparsi delle patologie tempo dipendenti non avendo la terapia intensiva coronarica e l’emodinamica. Il nostro assessore alla Sanità lo sa bene, ma cosa potremmo mai aspettarci da un presidente che inaugura lo stesso reparto? Geriatria esiste da sempre, era stato accorpato alla medicina, è semplicemente stato spostato negli spazi di Pediatria per riempire il deserto che hanno creato. Infondo cosa conta? L’importante è far credere che la sanità sia al centro della politica regionale e non, invece, di una eterna campagna elettorale”.

x

Check Also

Facciamo Scuola, 3 milioni di restituzioni per le scuole pubbliche!

Oltre 3 milioni di euro dalle restituzioni volontarie dei portavoce del Movimento 5 stelle andranno ...