Una notte infernale di un infermiere del Policlinico…

 

Sono triste, ho appena finIto di ascoltare un audio di 8 minuti di un INFERMIERE del Policlinico che ha passato da solo il turno della scorsa notte. Sbattuto in un reparto Covid che avevano accorpato al suo, che non lo era, per volontà di primari che non gli hanno neanche spiegato cosa stesse succedendo. Oltre al carico di pazienti allettati con pannolone, difficoltà a deambulare, da cambiare, lavare e aspirare, che da soli avrebbero richiesto una task force a pieno organico, l’amico infermiere ha dovuto fronteggiare una paziente, che seppur negativa ai tamponi, presentava un quadro clinico tremendo, una situazione polmonare che, a detta del medico di turno nel padiglione, era un #Covid19 conclamato. Dalla Tac si vedeva chiaramente che il polmone era completamente bianco, le serie ematologiche erano tutte sfalsate, tipico della malattia. La paziente è stata malissimo durante la notte, si toglieva sempre la maschera, era in C-pap e nebulizzava, è stato un inferno. Lui, sbattuto in un reparto che non conosceva, senza consegna alcuna da parte della collega smontante, ha dovuto combattere con questa grave situazione senza camice, senza presidi e senza una FFP2. Aveva solo i guanti e una mascherina chirurgica. Non c’erano farmaci a sufficienza in reparto, ha tentato di andare al piano di sotto ma non ha avuto la possibilità di muoversi per approvvigionarsi di dispositivi e barbiturici, era solo e sudato, senza l’aiuto di nessuno. Una notte molto lunga la sua, difficile e surreale, conclusasi con la #morte della signora che durante la lotta per il trapasso gli ha strappato anche la mascherina che portava da due giorni. Ora ha #paura di essere stato contagiato, è preoccupato di poter infettare i suoi cari e i suoi colleghi. Tutto questo non è umano, si è sentito mandato al macero. Assurdo!

Ho cercato di riassumere un audio straziante che dovrebbe essere ascoltato a reti unificate perché possa essere da monito per quanti dovranno porre rimedio a decenni di disastri a tutti i livelli. Ma se il buongiorno si vede dal mattino, sentire ieri in televisione le affermazioni della #ControlRoom Covid19, istituita dall’azienda universitaria ospedaliera, secondo la quale i sanitari si sarebbero contagiati tutti fuori e il ,#Policlinico non ha responsabilità, mi fa venire da piangere e mi
fa perdere le speranze. Come fanno ad esserne certi? Si preparano ai tanti ricorsi per malattia professionale? Cornuti e mazziati…Mario

x

Check Also

O TI ALLINEI O TI SILENZIANO

“Prima di tutto vennero a silenziare Trump, e fui contento, perché mi era antipatico. Poi ...