S.S. 96 Modugno – Piscina dei Preti – Un restringimento, lì da troppo tempo!

 

Spettabile Anas,

vi scrivo per rappresentarvi la mia preoccupazione relativa alla S.S. 96 che rischia di diventare una nuova Salerno – Reggio Calabria, visto che sono anni che sono iniziati i lavori e non v’è certezza del cronoprogramma. Dopo l’apertura di un tratto di 11 km nei pressi di #Altamura, che unitamente al tratto che attraversa il territorio di #Grumo e #Toritto è l’unico a quattro corsie, si attende da anni lo sblocco di #Mellito e il completamento dei lavori in agro di #Palo del Colle. Il cantiere procede più spedito per l’innesto in costruzione che collegherà la S.S. 99 con la S.S. 96, visto che #Matera2019 è oramai porte. Ho più volte sollecitato e lo sto facendo nuovamente, ma nelle more che ci si avvii alla chiusura dei cantieri, si può sapere quando elimineranno il restringimento della carreggiata a Piscina dei Preti in località #Modugno? Ogni giorno si creano imbottigliamenti che, per chi viene da #Gravina, #Altamura, #Toritto, #Bitonto, #Corato, #Ruvo, etc.., rappresentano una perdita di tempo insopportabile. A che serve aver velocizzato alcuni tratti se poi si deve attendere 5 minuti per percorrere 400 metri? Possiamo sapere se quel ponte a Modugno sarà liberato dai ponteggi e dalle imbracature che oggi costringono il traffico veicolare, leggero e pesante, a una gimcana perditempo? Il comune di Modugno che ci legge in copia, e che dovrebbe essere il proprietario del ponte incidentato, può dirci coem intende risolvere questa situazione che permane da troppo tempo?

Vi chiedo, in attesa del ripristino definitivo, se si può evitare almeno il restringimento della carreggiata nel tratto che va da Modugno verso Gravina, in quanto, il traffico in direzione Bari potrebbe aggirare l’ostacolo deviando verso destra e non immettendosi nel sottovia, utilizzando la strada comunale modugnese.

Approfitto dell’occasione per segnalarvi un limite di 40 km orari, posto nel tratto a doppio senso di marcia che va ad innestare i due pezzi a quattro corsie, che permane lì da anni e che è utilizzato dalla polizia municipale per multare con autovelox ignari automobilisti. Essendo quel tratto in discesa, se si percorre in direzione Altamura, non ritenete opportuno rivedere tale limite al rialzo o rimuovere il cantiere se i tempi fossero ancora troppo lunghi per riavviare i lavori?

Resto a disposizione per ogni eventuale ulteriore chiarimento e rimango in attesa di un vostro riscontro.

Cordiali saluti
Mario Conca

In calce il video che ripercorre il tratto interessato:
https://www.youtube.com/watch?v=rnbuNzw9DMs&feature=youtu.be

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

x

Check Also

L’importanza dell’Anestesista nel sistema sanitario…carenza cronica!

    La carenza di anestesisti è un problema cronico. ‘Purtroppo’, pur essendo delle figure ...