IL ‘POPOLO’ ITALIANO, UN CASE HISTORY!

Viviamo in un mondo alla rovescia, ma per non dispiacere al popolo italiano è meglio dirlo con piglio sornione, sapete, a noi piace essere presi per il culo, la verità ci fa male e siamo pure permalosetti. Parliamo più del processo di salvini che dell’insicurezza dilagante e del degrado sociale in molte città. Parliamo di cuneo fiscale, che da decenni tutti i partiti dicono di voler abbassare senza riuscirci, ma non vediamo gli aumenti corposi delle bollette alla faccia degli ingiusti oneri di sistema. Ci meravigliamo dell’ovvio, come il mose di Venezia che funziona dopo così tanto tempo e i tanti soldi spesi. Parliamo da mesi di Mes e di Recovery Fund ma nessuno si chiede se nel frattempo è arrivato qualche centesimo, pochissimi sanno che i 209 miliardi saranno spalmati in 7 anni a partire dal 2021 e a determinate condizioni, quasi nessuno sa quanti euro l’italia ha già versato negli ultimi vent’anni nelle casse dall’unione europea. Siamo tutti preoccupati per il Covid e i suoi acronimi, ma il silenzio è assordante per tutte le altre malattie di cui nessuno si occupa ma che uccidono, povero a chi capita di aver bisogno.

La verità è che con questo substrato umano i nostri governanti, oltre che passare come statisti capacissimi, possono continuare a dire di stare a fare o che faranno quello che vogliono, tanto noi non controlliamo nulla e ci beviamo tutto…alla nostra salute!

Buona domenica

Mario

x

Check Also

SANITÀ SEMPRE PIÙ AL COLLASSO E LE SOLITE PORCHERIE…

Ricordate le USCA (Unità Speciali di Continuità Assistenziale)? Dovevano nascere entro il 20 marzo 2020 ...