COVID-19, SEMBRA DI STARE ALLA FIERA DELL’EST!

Nella gestione del Covid-19 i nostri governanti, a tutti i livelli, si stanno sbizzarrendo. In breve, perchè ci vorrebbe un libro per sviscerare tutto, l’assioma è questo: se le cose dovessero andare bene sarà soprattutto merito loro, se dovessero andare male sarà solo colpa dei cittadini. Siamo alle solite, nù llibr p’asigg e l’alt p n’an pajè (un libro per riscuotere e l’altro per non pagare). Instillano nei cittadini, subdolamente, il senso di colpa per non dover dare conto delle loro tante inadempienze stratificatesi in decenni di malapolitica. Un esempio su tutti. Fanno i dpcm per limitare all’80% la capienza dei mezzi di trasporto pubblico ma non si preoccupano di stanziare risorse aggiuntive per noleggiare bus NCC (noleggio con conducente) necessari per farli rispettare. Mentre le Regioni e lo Stato si scaricano vicendevolmente le responsabilità senza risolvere il problema, studenti e pendolari viaggiano ammassati nelle ore di punta vanificando il lavoro dei dirigenti scolastici. De Luca chiude le scuole facendo arrabbiare la Ministra Azzollina e Conte, Emiliano propone impraticabili ingressi scaglionati e qualche altro pensa alla chiusura delle superiori. Nelle more si lasciano ragazzi in quarantena fiduciaria, e obbligatoria, senza DAD per indisponibilità delle scuole, alla faccia del diritto allo studio. Genitori e lavoratori, preoccupati per l’incolumità dei loro figli e dei congiunti, se la prendono con i gestori del TPRL che, però, non avendo risorse economiche sufficienti perchè il settore è bloccato dal 1997, non possono effettuare corse aggiuntive per garantire il distanziamento sociale. Sembra la fiera dell’est e, invece, questa è l’amara realtà. Ovviamente la colpa ricade sui cosiddetti cittadini/incivili/untori, per carità ve ne sono sempre in quota parte, perché essi sono fondamentali per sollevare da ogni responsabilità diretta la politica e la dirigenza amministrativa. Ha stato lui!

Essendo, poi, la sindrome di Stoccolma la patologia più diffusa in Italia, se provi a farlo notare, come sto facendo io con questo post, stai pur certo che arriverà qualche commentatore seriale disposto a difenderli a spada tratta, a gratis, a prescindere e senza avere cognizione di causa alcuna. Attenzione a non contraddirli, altrimenti, tutti coloro che non dicono mai la loro su niente ma, puntualmente, hanno da ridire su tutto ciò che gli altri hanno l’ardire di scrivere e argomentare, ti si scagliano contro con frasi da festival del qualunquismo. Del tipo, volevo vedere se stavate voi al loro posto, non è corretto sputare nel piatto dove si è mangiato, ma avete sempre da ridire su tutto, ma lo capite che stanno morendo le persone, nessuno ha la bacchetta magica, è facile parlare su Facebook, etc…mai un argomento nel merito o una proposta. Dei veri campioni!

È una missione difficile cercare di far riflettere tutti coloro che leggono, perché molti vengono ammorbati e influenzati da un’informazione assai faziosa che dalla mattina alla sera non fa altro che martellarli filtrando ed edulcorando la realtà che li circonda.

Io non ho nulla di personale contro chi governa, ci mancherebbe altro, ma facendo proposte alternative da anni (come ad esempio l’implementazione del FNT che loro defininanziano o la vitale riforma del sistema sanitario nazionale https://bit.ly/3iZvQcE che si ostinano a non realizzare), avrò pure il diritto di dire la mia suggerendo possibili soluzioni? Mario

x

Check Also

SANITÀ SEMPRE PIÙ AL COLLASSO E LE SOLITE PORCHERIE…

Ricordate le USCA (Unità Speciali di Continuità Assistenziale)? Dovevano nascere entro il 20 marzo 2020 ...