MOZIONE DEL MOVIMENTO 5 STELLE IN CONSIGLIO REGIONALE: LE ASSURDITA’ DEL DECRETO LORENZIN

Pur riconoscendo la validità della pratica vaccinale, ritengo che l’introduzione di dieci vaccini obbligatori sarà un deterrente alla copertura ottimale, perché più si eleverà il dibattito e lo scontro, più emergeranno le incongruenze e più la gente preferirà impugnare incidentalmente la legge piuttosto che fidarsi di chi evidentemente non merita fiducia.

Le assurdità del decreto Lorenzin sono tante, se ne poteva fare certamente a meno visto che in quasi tutta Europa non esiste l’obbligo. Nessuno mi ha ancora spiegato perchè se paghi la sanzione non sei più obbligato a vaccinare i tuoi figli, ma non c’era una recrudescenza del morbillo?

Un’epidemia giornalistica utile a persuadere l’immaginario collettivo. Se vuoi raggiungere l’immunità di gregge e preservare gli immunodepressi, non sarebbe stato necessario vaccinare tutti i bimbi, tutto il personale docente, quello Ata, autisti e accompagnatori dello scuolabus, i sanitari, gli stessi genitori, etc…?

Che fine faranno i bimbi dell’infanzia già iscritti e magari all’ultimo anno che non sono in regola con le inoculazioni? Li lasciamo a cinque anni a casa rischiando di segnarli a vita? Va chiesta una deroga per le iscrizioni in corso e va data tempestiva comunicazione alle famiglie che stanno brancolando nel buio, sbattuti tra una segreteria scolastica ed un dipartimento di prevenzione Asl.

È chiaro che le motivazioni sono altre, le verità nascoste, per questo ho chiesto al presidente Emiliano di impugnare il decreto Legge alla Corte Costituzionale eccependo proprio l’ingiustificata decretazione d’urgenza, così da dirsi contrario anche nei fatti. Vedremo il 7 settembre se voteranno la nostra mozione, ma soprattutto verificheremo se daranno mandato all’avvocatura regionale nell’interesse dei pugliesi…

x

Check Also

PUGLIAIN.NET, REGIONALI 2020: “MARIO CONCA CORRERÀ PER LA PRESIDENZA DELLA GIUNTA CON DUE LISTE A SUPPORTO”

LEGGI L’ARTICOLO SU PUGLIAIN.NET