IL DO UT DES ALLA GRAVINESE…

Una partita a scacchi!

Ricordate l’ultimo consiglio comunale, a Gravina, dove fu necessaria una sospensione di oltre sei ore perché non c’erano i numeri e si rischiava di far cadere l’amministrazione? Rientrò tutto con i voti di Lupoli e Lapolla e con la promessa, il senno di poi è dirimente, di una delega assessorile al neonato gruppo consiliare Sud al Centro. Dopo qualche settimana di vana attesa, visto che Valente non stava onorando il patto assunto, tredici consiglieri comunali, compresi i due in parola, pare che nei giorni scorsi abbiano sottoscritto l’ennesimo atto di sfiducia al Sindaco. Quest’ulteriore mossa avrà convinto il primo cittadino a procedere, in data di ieri, alla nomina dell’assessore indicato dal tandem gravinese che fa capo alla Maurodinoia. Sarebbe bello, oltre che corretto nei confronti della città, se gli altri undici firmatari pubblicassero quel documento per svelare l’arcano. Se lo facesse Alesio sarebbe davvero esemplare, su, dai, un po’ di coraggio è salutare.

Come al solito a Gravina si sceglie sempre per merito e nell’interesse della collettività. Complimenti vivissimi e…ad Maiora! Mario

P.S. Per me non c’è nulla di nuovo in questa storia, ma ho ritenuto giusto rendere partecipi coloro che, ancora, credono alle favole e alle apparenze.

x

Check Also

O TI ALLINEI O TI SILENZIANO

“Prima di tutto vennero a silenziare Trump, e fui contento, perché mi era antipatico. Poi ...