Formazione per operatori socio sanitari. Conca (M5S): “Anche in Puglia necessario garantire corsi autofinanziati”

“Anche in Puglia devono essere consentiti i corsi di Operatore Socio Sanitario autofinanziati, in modo da evitare che i pugliesi vadano in altre regioni per ottenere il titolo pagando enti di formazione a volte non adeguatamente qualificati o, addirittura, illegittimi”, lo dichiara il consigliere del Movimento 5 Stelle Mario Conca che ha presentato un’interrogazione all’assessore Leo Sebastiano per sapere se la Puglia intenda garantire la possibilità di organizzare corsi di formazione autofinanziati per il conseguimento della qualifica di OSS, procedendo alla modifica del RR n. 28/2007.

 

“Ho ricevuto segnalazioni di cittadini pugliesi – racconta Conca – a cui è stato contestato il titolo di OSS conseguito in enti di formazione fuori dalla regione Puglia, poiché in realtà non possedevano l’accreditamento e quindi alla fine del loro corso, il certificato conseguito era pari a un foglio bianco. Tutto ciò con un esborso non indifferente di denaro privato. Non possiamo mettere a rischio i cittadini che vogliono conseguire un titolo professionalizzante. È assurdo che vadano a rimpinguare le casse di enti fuori regione e soprattutto che in Puglia sia vietato ciò che nelle altre regioni è prassi consolidata”. 

 

Secondo l’articolo 3 del Regolamento Regionale del 2007 la formazione dell’Operatore Socio Sanitario rientra nella competenza della Regione, che ha riservato l’organizzazione delle attività formative ai direttori generali delle Aziende Sanitarie, degli Enti Ecclesiastici, degli II.RR.CC.SS. pubblici e privati, nonché agli enti accreditati dal Settore Formazione Professionale che abbiano almeno due anni di esperienza nel campo dei percorsi formativi per il sociale, selezionati mediante avviso pubblico. Con delibera del 2 agosto 2017, modificata l’anno successivo, sono state disciplinate le nuove disposizioni per il “Riconoscimento dei corsi di formazione professionale autofinanziati”, volte a promuovere iniziative formative che ‘accrescano l’offerta sul territorio, garantiscano la conformità dell’attività erogata a standard di qualità stabiliti dal soggetto pubblico e conferiscano validità giuridica e spendibilità nel mercato del lavoro all’ attestato.

 

“È necessario – conclude il pentastellato – evitare che i pugliesi si rivolgano ad enti di formazione fuori Regione, rischiando il penale e la truffa, consentendo l’organizzazione di corsi autofinanziati da parte degli enti di formazione pugliesi accreditati. Va modificato al più presto il regolamento regionale: i pugliesi non possono più attendere ed io lo chiedo dal 2017”. 

OCCHIO ALLE TRUFFE:

https://bit.ly/2GyEpNS

 

Al Presidente del Consiglio della Regione Puglia

Dott. Mario Cosimo Loizzo

SEDE

 

 

OGGETTO: Interrogazione – Organizzazione Corsi autofinanziati OSS

 

Il sottoscritto Consigliere Regionale Mario Conca, componente del gruppo consiliare del M5S,

PREMESSO CHE:

– con Regolamento Regionale n. 28 del 18.12.07 è stata istituita la figura dell’operatore Socio Sanitario, soggetto che, a seguito dell’attestato di qualifica conseguito al termine di specifica formazione professionale, svolge attività indirizzata a:

                                – soddisfare i bisogni primari della persona, nell’ambito delle proprie aree di      

                                   competenza, in un contesto sia sociale che sanitario;

                                – favorire il benessere e l’autonomia dell’utente. 

– ai sensi dell’articolo 3 del suddetto Regolamento, la formazione dell’Operatore socio-sanitario rientra nella competenza della Regione, la quale ha riservato l’organizzazione delle attività formative ai Direttori generali delle Aziende Sanitarie, degli Enti Ecclesiastici e degli II.RR.CC.SS. pubblici e privati, nonché agli enti accreditati dal Settore Formazione Professionale che abbiano almeno due anni di esperienza nel campo dei percorsi formativi per il sociale, selezionati mediante avviso pubblico, a valere sulle risorse del Fondo Sociale Europeo;

– con Deliberazione della Giunta Regionale 5 settembre 2017, n. 1416, pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 107 del 15/9/2017 è stato approvato lo schema di avviso pubblico avente ad oggetto il finanziamento di “Percorsi formativi per il conseguimento della qualifica di Operatore Socio Sanitario (O.S.S.)” unitamente al relativo “Studio per la determinazione di costi standard” nonché la variazione al bilancio regionale 2017 e pluriennale 2017-2019, così come indicata nella sezione “copertura finanziaria” dello stesso provvedimento;

– con successiva determinazione dirigenziale 24 gennaio 2018, n. 59 è stato approvato l’Avviso pubblico n. 1/FSE/2018 “Percorsi formativi per il conseguimento della qualifica di Operatore Socio Sanitario (O.S.S.)”;

–  in considerazione dell’elevato numero di progetti pervenuti con le istanze in esito all’Avviso Pubblico citato, con D.G.R. n. 1459 del 2/08/2018 è stata approvata la variazione al bilancio di previsione 2018 e pluriennale 2018-2020 ai sensi del D.Lgs. n. 118/2011 e s.m.i che ha incrementato lo stanziamento finalizzato alla realizzazione dei corsi di formazione di cui all’Avviso pubblico n. 1/FSE/2018;

– con A.D. n. 864 del 3/08/2018 pubblicata sul B.U.R.P. n. 107 del 16/08/2018 sono state approvate le graduatorie dei progetti ammessi a contributo in esito al sopra citato avviso pubblico e con successiva determinazione dirigenziale 26 novembre 2018, n. 1347 si è proceduto allo scorrimento della graduatoria;

– solo nel 2019 è stato quindi possibile il concreto avvio dei corsi di formazione per OSS;

CONSIDERATO CHE:

– con DGR n. 1323 del 2 agosto 2017, modificata con successiva delib. GR n. 879/2018,  sono state disciplinate le nuove disposizioni per il “Riconoscimento dei corsi di formazione professionale autofinanziati”, volte a promuovere iniziative formative che nell’ insieme: accrescano l’ offerta sul territorio,  garantiscano la conformità dell’attività erogata a standard di qualità stabiliti dal soggetto pubblico e  conferiscano validità giuridica e spendibilità nel mercato del lavoro all’ attestato;

– la possibilità di organizzare in Puglia corsi autofinanziati per la formazione degli OSS è tuttavia preclusa dalla succitata norma regolamentare;

– è invece necessario, in ragione della smisurata carenza d’organico di OSS in Puglia ed al fine di evitare che i pugliesi si rivolgano ad enti di formazione insistenti fuori Regione senza garanzie in ordine alla regolarità e validità giuridica del titolo conseguito, consentire l’organizzazione di corsi autofinanziati in Puglia.

Tutto ciò premesso e considerato  

INTERROGA LA GIUNTA E L’ASSESSORE COMPETENTE PER:

  • Sapere se intende garantire in Puglia la possibilità di organizzare corsi di formazione autofinanziati per il conseguimento della qualifica di OSS, procedendo alla modifica del RR n. 28/2007.

 

Il Consigliere Regionale

Mario Conca

x

Check Also

Banca del sangue all’ospedale della Murgia…una buona notizia!

Questa mattina ho partecipato all’inaugurazione del centro Trasfusionale dell’ospedale della #Murgia (Banca del Sangue), che ...