Chiusura dell’ambulatorio di Medicina Sportiva e malfunzionamento degli uffici Asl di Gravina.

Chiusura dell’ambulatorio di Medicina Sportiva e malfunzionamento degli uffici Asl di Gravina…tutta colpa del PC. Ho inviato l’ennesima nota al Direttore Generale della ASL Bari, Vito Montanaro!

Gentilissimo Direttore,

la delibera di aggiudicazione dei PC è stata adottata ai primi di ottobre, ma ad oggi dei computer nei diversi uffici non v’è traccia. L’azienda sanitaria è in gran parte in crisi per questa mancanza, molti uffici sono bloccati e non riescono a far fronte agli obblighi della dematerializzata. Come sai sono mesi che ti sollecito sull’argomento e l’ultima volta mi dicesti che avresti tamponato acquistandone diversi con procedura diretta. Tieni conto che i 150 computer, di cui alla gara, saranno assolutamente insufficienti, visto che da ciò che mi è dato sapere ne servirebbero una cinquantina nel solo Distretto 4 (Altamura, Gravina, Santeramo e Poggiorsini), pertanto, veramente non comprendo tanto immobilismo. Venerdì scorso sono stato al PTA di Gravina (qui il video http://bit.ly/2AmMAWc) per sincerarmi che qualcosa fosse cambiato, ma oltre a non trovare i PC negli uffici della protesica, dove non si riescono a caricare a sistema le pratiche dei ventilatori e del materiale di consumo per la mancata configurazione dello scanner all’unico PC di fortuna assemblato a più riprese, ho fatto altre spiacevoli scoperte. Nell’area cup è ricomparsa la fila perché mancano i numeretti del sistema eliminacode, come se il materiale avesse una scadenza tale da non poter essere acquistato preventivamente in quantità, i computer delle addette al cup sono da cambiare perché lenti e rumorosi, ma, cosa ancora più grave, ho realizzato, parlando con alcuni assistiti, che per l’assenza dei PC anche l’ambulatorio della medicina sportiva è completamente bloccato a data da destinarsi e le agende, peraltro, sono chiuse per tutto il Distretto.

Premesso che il certificato medico sportivo agonistico non è solo un pezzo di carta obbligatorio, ma un vero è proprio strumento di prevenzione, assicurazione e tranquillità propria dell’atleta e del genitore, dal 1 agosto u.s. (prorogato poi al 1 novembre) sarebbe andato in funzione il sistema online di presentazione istanze di visita medico sportiva per il rilascio della certificazione di idoneità alla pratica sportiva attraverso il portale Puglia Salute (sezione prevenzione – medicina dello sport ). Le associazioni possono accedere alla procedura, il medico sportivo privatamente lo fa con 50,00 euro, invece il medico sportivo certificatore della Asl, che lo rilascerebbe gratuitamente per i minori, non dispone del computer. Si stava procedendo con il rilascio cartaceo compilato manualmente come in passato, ora, perché si è deciso di chiudere le agende di prenotazione? Provate a dire ad un adolescente che non puoi andare in palestra, ti ricordo che questo è il periodo più caldo per le iscrizioni, perché alla asl non hanno il computer, come risponderà?

È facile chiudere i bilanci in pareggio non assumendo e non comprando il materiale necessario, così ci riuscirei anch’io.

Caro Direttore, la verità è che nei fatti stiamo dando un’assistenza che fa acqua da tutte le parti.

Che si intervenga presto!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

x

Check Also

EMILIANO: “LOPALCO CANDIDATO? MEGLIO UN ASSESSORE ALLA SANITA’ COMPETENTE CHE UNO CHE PORTA SOLO VOTI”.

Emiliano: “Lopalco candidato? Meglio un assessore alla sanità competente che uno che porta solo voti”. ...