ARCELOR MITTAL È SALVA, TARANTO È MORTA…

Lo Stato ne diviene proprietario dopo venticinque anni, spenderà miliardi e miliardi per un prodotto fuori mercato che nuoce alla salute, altro che le chiacchiere a idrogeno, e poi la privatizzerà svendendola nuovamente. Un vero affare, corsi e ricorsi storici con i soldi che ci regala l’unione europea. Ma voi l’avete mai visto qualcuno che regala i soldi? 

È un fatto incontrovertibile che quella fabbrica avvelena chi abita nelle vicinanze. È un fatto oggettivo che il break even point non la rende economicamente sostenibile da tanti anni. È un fatto che i 900 milioni di produzione cinese monopolizzano il mercato con prezzi dimezzati. L’Ilva va nazionalizzata e chiusa subito. Il personale, peraltro per i 2/3 già sul groppone dello stato con gli ammortizzatori sociali da anni, va reimpiegato nelle tante strutture pubbliche con una legge speciale. Lo stato poi dovrebbe procedere tramite manifestazione d’interesse, e mettendoci dei soldi sul piatto come compensazione per aver condannato e snaturato un territorio per 56 anni, al fine di ricercare privati che vogliano bonificare e impiantare qualcosa di sostenibile e conciliabile con la vocazione artistica, turistica, culturale ed enogastronomica della città di Taranto. Uno stato ha tutta la possibilità economica per agire in tal senso, ma ovviamente deve avere coraggio e volontà politica. In questo video lo dicevo qualche mese addietro, ma da sempre sono stato per la chiusura del MOSTRO.

x

Check Also

O TI ALLINEI O TI SILENZIANO

“Prima di tutto vennero a silenziare Trump, e fui contento, perché mi era antipatico. Poi ...